Thin(k) Freedom

Past…

Posted in Personal miscellaneous by Ronin on 31 dicembre 2008

twilight

Sono salito sulla cima del Gran Paradiso

ho dato nove esami, con buoni risultati

ho imparato a fare una media ponderata

ho letto poco ma con trasporto

mi sono svaccato nelle piazze di Ferrara al Buskers Festival

ho iniziato a curare un bonsai

ho imparato a giocolare con 4 palline

non ho praticamente mai acceso la televisione

mi hanno tolto due denti del giudizio

ho ascoltato per puro caso il concerto più suggestivo della mia vita

ho cucinato 15 teglie di pizza in una volta

ho scoperto che anche uno squallido neon può creare un plenilunio

(more…)

Un Dio da cullare

Posted in Personal miscellaneous by Ronin on 24 dicembre 2008

Mamma



A Natale ricordiamo che Dio ha voluto farsi uomo, anzi bambino, anzi feto.



L’Onnipotente vive per nove mesi avvolto dal corpo e dall’amore di una donna;

per dare all’umanità la luce Egli inizia venendo alla luce.



Dio inizia la sua esperienza umana guardando il volto di una mamma;

colui che ha creato la vita ora beve la vita dal seno di una madre.



A Natale il nostro Dio si fa piccolo e chiede di essere preso in braccio e cullato;

il miracolo dell’incarnazione si realizza ogni giorno nelle mamme e nei neonati del mondo.



(Alessandro Volta)

Tagged with: , , , , ,

Il valore dell’Immaginario – Allegoria e Tòpos

Posted in Personal miscellaneous by Ronin on 19 dicembre 2008

Imaginations from the other side

Sin dall’alba dei tempi, l’Uomo è lacerato fra due diverse tensioni: il caos e la forma. O anche, si potrebbe dire, l’istinto e la ragione, l’arte e la scienza. Questi due aspetti dell’animo umano sono tanti forti quanto imprescindibili: non ci può essere l’uno senza l’altro, così come non può esistere il bianco senza il nero, o l’amore senza l’odio. In una certa epoca può prevalere l’uno e affievolirsi l’altro, per poi riequilibrarsi e successivamente far pendere la bilancia dalla parte opposta (indicativa di ciò è la successione Illuminismo – Romanticismo – Positivismo – Decadentismo).
La cultura occidentale ha sempre oscillato come un pendolo, passando attraverso periodi di grande fiducia nella scienza e nella tecnica ad altri in cui veniva messo in dubbio il valore della razionalità in favore di un altro tipo di ermeneutica, basata sul sentimento e sull’introspezione. L’Immaginario non è poi così distante dalla Razionalità come potrebbe sembrare: tutti e due cercano di rispondere al bisogno più ancestrale dell’uomo, che è quello di trovare un significato e una spiegazione all’esistenza. Lo scopo è lo stesso, sono diverse soltanto le modalità.

(more…)