Thin(k) Freedom

Where The Hell Is Matt?

Posted in Personal miscellaneous by Ronin on 26 marzo 2009





Quando penso che la rete (con tutti i suoi difetti) riesce a creare cose incredibili, penso a cose come questa.



Un ragazzo qualunque, fissato con i videogiochi al punto da farne la propria professione, che un giorno decide di partire per un vagabondaggio nel sudest asiatico, assecondando la propria voglia di vedere il mondo.

Durante una delle tante tappe del viaggio un suo amico lo vede cimentarsi in uno sgraziato balletto e gli fa una proposta: “Hey, why don’t you stand over there and do that dance. I’ll record it.”

E lui lo fa.
Ed è divertente, quindi continua a farlo.




E lentamente, nell’anno successivo, il video comincia a girare per la rete.

Qualcuno lo vede, lo apprezza e lo manda per e-mail ad un paio di amici.

E questi amici fanno lo stesso con altri amici.

Come una innocua catena di Sant’Antonio, dopo un paio d’anni il video di Matt è stato visto da centinaia di migliaia di persone.

Nel 2006 qualche marketing manager di un marchio di gomme da masticare rimane affascinato da questo adorabile pazzo, e gli propone di intraprendere un giro del mondo per girare un altro video. Ovviamente sponsorizzato e finanziato a dovere.

Così questo ragazzo sempre più incredulo parte per 6 mesi, girando una quarantina di nazioni e 7 continenti. Portando il suo Balletto del Buon Umore nei posti più disparati, dalle foreste pluviali ai grattacieli di Manhattan, stampando la propria figura scordinata su classiche inquadrature da cartolina di tutto il globo.

E l’anno scorso replica il tutto, continuando a dimenarsi e sgambettare per 14 mesi in decine di diversi paesi.

Pensando bene, in più, di ballare insieme a passanti e fan sparsi per il mondo.
Che più si è più ci si diverte, ovviamente.



Così, semplicemente.

Non c’è un fine politico, niente per cui dimostrare, nessuna ragione precisa.

Non è un gesto dadaista, nè una manifestazione di dissenso.

Matt gira per il mondo.

E balla.

Perchè gli va di farlo.

Non serve proprio a niente, intendiamoci.

Tranne per chi lo guarda, che si ritrova immancabilmente con il cuore più leggero e un sorriso che increspa le labbra.






2 Risposte

Subscribe to comments with RSS.

  1. Carlotta said, on 27 marzo 2009 at 18:51

    Grazie. Era esattamente quello di cui avevo bisogno in questo momento.. qualcosa che mi ricordasse cosa rende gli umani esseri straordinari.. questa sana, inarrestabile follia, l’irrinunciabile gioia di vivere..

  2. carcio said, on 28 marzo 2009 at 12:30

    Che bello, anche io però voglio girare il mondo pagato per fare balletti, non vale…


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: