Thin(k) Freedom

Quell’odore di arance, fortissimo

Posted in On the Road by Ronin on 12 agosto 2010

e poi

quelle tavolate lunghissime
con i pentoloni di pasta

le sterpaglie secche
ovunque e comunque
come vuotare l’oceano
con un cucchiaio

addio pizzo –> addio mazzette??
più una speranza che un’equazione

teologia pesa
e discorsi contorti
sui fondamenti dell’Uomo

sorrisi sdentati
di bambini colorati,
la convivialità delle differenze
di don Tonino

partenze nell’aria
e aria di partenze

il vento nei capelli
e il sole sulla pelle
connubio perfetto per il lavoro agricolo

riappropriazione della legalità
ed etica delle professioni
per cui vale la pena combattere

la carità
“di tutte la più grande”
e il perdono
miracolo incomprensibile

poche parole scritte veloci
su un foglio qualunque
rubate a quelle giornate
così dense
così belle

stare nei campi
a sporcarsi le mani
graffiarsi braccia e gambe
per un fine più alto
della semplice fatica
ma che grazie alla fatica
viene compreso meglio

perchè conoscere intellettualmente
è tutto diverso che viverlo sulla pelle

e a questo serviva
per capire più da vicino
e farsi coinvolgere
ricaricare le batterie delle motivazioni
per alzarsi dalla poltrona
rimboccarsi le maniche
e riconquistare quel mondo imperfetto
in cui ci hanno buttato
quel mondo che vogliamo ridipingere
e disegnare di nuovo
in una forma più tonda e morbida
un mondo in cui
la nostra felicità
sia, semplicemente
la felicità degli altri

chi ha paura
muore ogni giorno
chi non ha paura
muore una volta sola