Thin(k) Freedom

Perché il crollo di Facebook in Borsa è salutare

Posted in Dategli brioches by Ronin on 22 maggio 2012

E’ spiegato bene in questo articolo del Sole.

L’IPO record da 100 miliardi di dollari era già stata messa in dubbio in tempi non sospetti da molti analisti finanziari, per la paura che la la valutazione fosse dettata da un delirio collettivo nei confronti dei social network più che dall’effettiva capacità di Facebook & friends di creare profitti.

Attualmente le entrate dell’azienda derivano in massima parte dalla pubblicità, ma gli sviluppatori non sono ancora riusciti a fare in modo che la raccolta sia comparabile, per fare un esempio, a quella ottenuta da Google. Insomma, nel motore di ricerca i contenuti pubblicitari sono più personalizzati e azzeccati, e soprattutto gli utenti li cliccano molto di più.

Un dato riassume bene i dubbi degli investitori: il rapporto fra capitalizzazione (il valore delle azioni scambiate al Nasdaq) e ricavi (le entrate annuali dell’azienda) è di 28 a 1 (capitalizzazione a 100 miliardi e ricavi per 3,5), mentre per aziende come Google, Microsoft o Apple il rapporto è intorno a 3-6.
Tre miliardi di dollari di ricavi non sono pochi, ma se confrontati con i 37 di Google o i 100 di Apple si capisce bene che forse Facebook non è ancora pronta per essere paragonata ai “mostri” del settore, e soprattutto che essere valutati 30 volte quanto si guadagna indica aspettative probabilmente eccessive sul futuro dell’azienda.

I dubbi di una bolla sui social network insomma ci sono tutti, e il fatto che il mercato “punisca” la quotazione di Facebook è salutare in quanto avverte che forse il valore è “un tantino” sopravvalutato e che andrebbe ricondotto a numeri più ragionevoli (probabilmente addirittura la metà, che è comunque una cifra elevatissima). Il rischio è altrimenti che il prezzo continui a gonfiarsi, creando una fiducia eccessiva nelle potenzialità economiche dei social network e portando ad un crollo improvviso come accaduto per il mercato immobiliare pochi anni fa.

2 Risposte

Subscribe to comments with RSS.

  1. lbattisti80 said, on 22 maggio 2012 at 23:36

    c’è da notare che questo è una delle più grandi truffe mai fatte. Un titolo che crolla così fortemente il giorno dopo la quotazione, quando sembrava che facessero la corsa per accaparrarselo, mostra chiaramente che gli azionisti sono stati truffati. ne sappiano noi qualcosa con saras. Io penso piuttosto a cosa significa tutto questo. vediamo
    1) l’idea che lo stato debba regolare l’economia standone fuori è una bufala. In un’economia capitalista, dove contano appunto i capitali, lo stato senza capitali non regola granché. al massimo attua quelle regolazione che tutti i capitalisti ritengono opportune.
    2) il fatto che abbiano compiuto questa truffa ora, segna che un’altra bolla sta per scoppiare e che i valori di mercato a breve cadranno. Per questo hanno venduto ora.Per questo hanno venduto a questo prezzo. Ottenere il massimo ora, anche al limite della truffa, perché tra 6 mesi ritorniamo in una crisi simile a quella del 2008-2010. Solo che questa si sommerà a quella precedente con effetti politici ed economici non irrilevanti.
    3) Alesina gioì per il fallimento della Lehman. Disse che era un grande giorno per il capitalismo, perché mostrava che tutti erano uguali e che anche una grande banca poteva fallire. Poi ha per fortuna ritrattato, dopo aver visto gli effeti di quel grande giorno.
    4)a me sembra che Minsky continui ad essere il miglior strumento per interpretare l’attuale momento economico.

  2. Ronin said, on 23 maggio 2012 at 00:34

    Scusa ma la truffa sarebbe che il prezzo delle azioni è sceso?
    Va bene che la caduta è rilevante, ma i titoli sono ancora oltre i 30 dollari. E sono passati pochi giorni, di certo l’euforia iniziale era eccessiva, ma nelle prossime settimane/mesi può succedere di tutto, Facebook dovrà presentare i trimestrali, i nuovi piani di investimento..

    Non capisco il tono catastrofistico per un’IPO poco esaltante e un calo del 20%..


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: